0Item(s)
0 Items View Cart

You have no items in your shopping cart.

Product was successfully added to your shopping cart.

Ph e fertilizzanti

Il PH può determinare o rovinare la vostra soluzione di nutrienti. 6.7-6.2 è perfetto per assicurare che non ci sia alcun blocco di nutrienti. La idroponica necessiterà che il PH venga corretto prima che il mezzo venga utilizzato per ospitare le piante. Acido fosforico può far scendere il PH, lime o potassa può farlo salire quando diviene troppo acido. Comprate un indicatore di PH per 10$ e utilizzatelo per il terriccio, acqua e mezzo idroponico per assicurarvi che non diventi alcalino o acido. La maggior parte dei mezzi neutri necessiterà solo id un po' di aceto per spostare il PH da 7 a 6.5 o simili.

La maggioranza dei fertilizzanti produce un cambiamento del PH nel suolo. Aggiungere fertilizzanti al suolo rende il terreno quasi sempre acido. Con il passare

del tempo, il totale dei sali prodotto dal deposito dei fertilizzanti nel suolo fa si che il suolo stesso incrementi di acidità ed eventualmente la concentrazione di questi sali nel suolo può far del male alle piante e perdita di fogliame. Inoltre mentre la pianta cresce le sue radici possono diventare meno efficienti per portare cibo alle foglie. Per evitare l'accumulazione di questi sali nel suolo e per assicurare che le vostre piante si alimentino in modo corretto potrete diminuire l'alimentazione da quando le pianta avranno circa 1 mese e mezzo.

Dissolvete i fertilizzanti in acqua tiepida e spruzzate la mistura direttamente sul fogliame. Le foglie assorbiranno direttamente il composto. Se volete continuare a dare fertilizzante al suolo oltre che sulle foglie, assicuratevi di non darne troppo. Dare da mangiare alle piante attraverso le foglie sembra essere uno dei metodi migliori per aumentare il raccolto, aumentare la velocità e qualità in uno spazio ben ventilato con o senza elevati livelli di CO2. Potrete preparare un te di emulsione id pesce, guano di pipistrello o qualsiasi altro tipo di alimento per piante andrà bene per il lavoro durante la fase vegetativa e nei primi stadi della fioritura. Non è raccomandato con l'andare avanti della fioritura, o inalerete il composto che state spruzzando più tardi. Smettete questo tipo di somministrazione 2-3 settimane prima del raccolto. Lavate le foglie con acqua ogni settimana per prevenire alcune malattie delle foglie.

Il miglior momento per l'alimentazione tramite foglie è tra le 7 e le 10 del mattino e dopo le 5 di sera. Questo perché le sostanze verranno ben assorbite dalle foglie. La miglior temperatura è 72 gradi visto che oltre gli 80 non ci sarà nessun assorbimento questa è la temperatura limite. Quindi trovate la parte più fresca della giornata e la parte più temperate se è freddo fuori.

Potrete utilizzare un vaporizzatore per fare questo lavoro e avere una nebulizzazione adatta, trovate il metodo migliore e utilizzatelo. Assicuratevi che il PH sia tra 7 e 6.2. Usate la soda da cucina per rendere il PH più alto e aceto per abbassare il PH. E' meglio utilizzare la vaporizzazione più spesso ed in minore quantità e con regolarità. Prevenite la possibilità che il liquido si fermi sulle foglie bruciandole e assicuratevi di non dare acqua sulle cime calde.

Probabilmente il miglior nutrimento fogliare include seltzer e alimenti per piante nello stesso tempo. In questo modo, la CO2 e i nutrienti sono dati in modo diretto alle foglie con lo stesso spray. L'alimentazione tramite foglie è riconosciuta da molti scritti come un ottimo metodo per dare nutrienti soprattutto più avanti nel tempo, quando ci potrebbero essere problemi con eccesso di sali e problematiche con le radici.

ATTENZIONE! E' importante lavare le foglie che verranno raccolte prima che siano secche se pensate di mangiarle, visto che potrebbero esserci sali a base di nitrati all'interno.

NOTA: Un coltivatore che ha recensito questo documento commenta: "L'emulsione di pesce puzza. Il guano di pipistrello può essere poco sano. Utilizzate Rapid-Gro, MgSO4 (sali Epsom), e soluzione con tracce di elementi per idroponiche. Sali nitrati (la "N" in NPK) sono poco sani da fumare. Personalmente non ho mai provato l'alimentazione tramite foglie."

Prima di tutto è un ottimo commento, e c'è una grande sapienza in un giardino organico non tossico. Personalmente uso solo CO2 nelle mie piante indoor idroponiche e mai alimentazione tramite foglie. Non mi sembra semplicemente necessaria quando si coltiva in idroponico.