0Item(s)
0 Items View Cart

You have no items in your shopping cart.

Product was successfully added to your shopping cart.

Semina outdoor

La coltivazione outdoor è la migliore. L'erba prodotta outdoor è di gran lunga la più resistente visto che prende molta luce ed in modo naturale per diventare più robusta. Non ci sono problemi relativi alla luce, non si sono periodi di buio che vi tengano lontani dalla vostra coltivazione. Nessuna bolletta elettrica. La luce del sole tende a raggiungere la maggioranza della pianta se coltiverete in pieno sole. Al contrario delle coltivazioni indoor, la parte bassa della pianta sarà sviluppata quasi come quella alta.

In outdoor, all'aperto in greenhouse ci sono avari fattori che possono uccidere il vostro raccolto. Animali che vogliano mangiare il vostro raccolto. Roditori e insetti banchetteranno tra le vostre piante e vento e pioggia potrebbero eliminare alcune delle vostre preziose cime se saranno troppo intense. Per questa ragione, la coltivazione indoor può essere migliore di quella outdoor, ma il miglior fumo che abbia mia provato proviene da erba coltivata outdoor, e questo dovrebbe dirvi qualcosa, niente può battere il sole.

Costruite uno steccato per sorreggere le piante. Visitate le piante almeno una volta la settimana o due settimane e sarebbe meglio più spesso se c'è grande richiesta d'acqua.

E' una buona idea utilizzare buon terreno se non avete una greenhouse, visto che la idroponica sarebbe meno utile all'aria aperta a causa dell'evaporazione.

L'esposizione al sole è importante quando scegliete il posto per la greenhouse o per la coltivazione outdoor. Un coltivatore intelligente saprà sempre dove il sole è migliore e dura più a lungo, la privacy è un altro fattore molto importante. Cercate di trovare uno spazio nascosto che prenda sole anche di inverno da metà mattina al pomeriggio almeno dalle 10 alle 16 e preferibilmente dalle 8 alle 17. Questo sarebbe perfetto se vivete ad una latitudine nord di 30 gradi visto che i giorni sono più corti di inverno.

Visto che molti coltivatori non vogliono utilizzare una greenhouse nel mezzo dell'inverno, potrete utilizzare il sole invernale come indicatore per una esposizione solare buona in primavera ed autunno. Normalmente il lato sud di una collina prende la maggior parte del sole. A volte larghe aree esposte al sole si trovano invece sul lato nord di una proprietà che abbia buona esposizione a sud. Esposizione ad est o ad ovest possono essere buone se si riesce a prendere il sole completo tra mattina e pomeriggio e ovviamente anche a mezzo giorno. Alcuni libri che le piante rispondono meglio se si utilizza solo il sole mattutino rispetto al pomeriggio, quindi se dovete scegliere scegliete il sole della mattina.

Coltivare in greenhouse è un ottimo metodo utilizzando strutture simili a un capanno degli attrezzi, utilizzando solo un muro e un tetto di plastica opaca bianca, PVC, Filon o vetro e usando materiali simili per il resto della struttura o pitturare di bianco o argento che lo faccia sembrare come metallo. Tentate di farlo sembrare come se fosse sempre stato li con piante e alberi attorno, mascheratelo ma lasciate che la luce giunga copiosa.

Il Filon (fibra di vetro) o i fogli id PVC possono essere utilizzati all'esterno per coprire le piante giovani che crescono in giardino. Comprate i fogli chiari per greehouse e opacizzateli con un lavaggio a base di lime o con resina di color bianco o grigio e pitturate i lati sottili. Questo vi permetterà di avere più luce rispetto al PVC classico o Filon e nasconderà allo stesso tempo le piante. La resina Epoxy preserverò il Filon per molte stagioni e potrete riutilizzarlo. Vi permetterà inoltre di far sembrare la struttura come se fosse di metallo se pitturerete i fogli con una resina grigia. Funzionerà anche se utilizzerete la pittura classica, ma potrebbe non proteggere così tanto. Stati attenti ad utilizzare solo quello che serve per ridurre al minimo la luminosità che potreste perdere.

Scavate un grande buco, così sarete sicuri della qualità del terreno in quell'area e non lascerete che le radici delle vostre piante fatichino per trovare nutrimenti. I campi grassi devono avere un buon terreno in alto, ma il vostro giardino potrebbe non averlo. Da sola questa differenza può far si che il vostro raccolto sia più o meno buono e potreste avere piante di 1.5 metri o invece piante di 3 metri se sceglierete il periodo e le tecniche giuste. Coltivare in terra è sempre meglio che in vaso visto che le piante non avranno mai limiti per le radici. Le piante che crescono nel terreno diventeranno più grandi, ma necessiteranno di più spazio per pianta, quindi regolatevi di conseguenza, non potrete più spostarle una volta che saranno grandi.

Potreste volere tenere alcune piante outdoor in vasi in modo da poterle muovere comodamente. Un grande buco vi permetterà di mettere all'interno un vaso riducendo l'altezza della pianta, se l'altezza del recinto è un problema. Molti coltivatori pensano che la coltivazione in vaso possa salvare il raccolto in caso di inaspettate motivazioni per dover spostare le piante (fuoco, manutenzione straordinaria, parassiti, ecc.).

E' sempre meglio mettere un tetto alle vostre piante outdoor. Quando ero giovane avevamo piante che crescevano oltre la recinzione nel giardino. Iniziammo a costruire una greenhouse con tetto e un poliziotto ci vive armeggiare con la struttura, pensò che la stavamo rubando (ma non lo stavamo facendo) e diede un'occhiata oltre lo steccato verso di noi e le nostre amate piante. Eravamo fregati perché le aveva vista. Se avesse visto invece un capanno con tetto, non sarebbe mai stato un problema. Morale della storia: costruite un tetto PRIMA che le piante superino il recinto! O modellatele in modo che stiano più in basso del recinto. Vivi ed impara...

Quando coltivate lontano da casa, nella natura, l'acqua è il fattore determinante, dopo la sicurezza. L'acqua deve essere vicina o nei pressi della superficie o dovrete per forza portare acqua alle piante. L'acqua è però pesante e questo è un lavoro duro. Cercate di trovare un area il più possibile vicino ad una fonte d'acqua e tenete sempre un secchio vicino per trasportare acqua.

Una buona idea è di trovare acqua proveniente dalla montagna ed un ruscello vicino. E' possibile creare una pressione idrica che faccia il vostro lavoro per portare acqua alle vostre piante continuamente.

Prendete una tanica da 5 galloni di gasolio e create dei piccoli buchi. Fate passare una canna dal buco principale e assicuratelo in qualche modo. Seppellite il contenitore nel fiume o ruscello sotto le rocce così che sia nascosto e sommerso. Seppellite la canna che emerge da esso e fatela correre fino a basso fino all'area del vostro giardino. Un po' di ingegneria vi potrà far risparmiare tempo e fatica e potrete utilizzarlo anno dopo anno.