0Item(s)
0 Items View Cart

You have no items in your shopping cart.

Product was successfully added to your shopping cart.

Rigenerazione

E' possibile coltivare piante e poi rigenerarle per un secondo e terzo raccolto. Un secondo raccolto può essere realizzato in circa 6-8 settimane. Visto che la pianta e le radici sono già formate, la pianta sarà in grado di produrre un secondo e perfino un terzo raccolto di come in circa metà del tempo dell'originale raccolto. Quando raccogliete cimate la pianta a circa 1/3, lasciate la maggior parte delle foglie buone nel centro della pianta, tagliate le cime con cura, ma lasciate qualche piccolo fiore su ogni ramo. Questo farà parte della rigenerazione della pianta. Il maggior numero di cime lascerete sulla pianta, più velocemente si rigenererà. Date alla pianta Miracle Grow o qualsiasi altro nutriente con azoto subito dopo il raccolto. Quando intendete rigenerare una pianta assicuratevi che non manchi mai azoto, quando sia matura, o tutte le foglie al sole cadranno e la vostra pianta non avrà abbastanza foglie per sopravvivere dopo il raccolto.

Le piante già utilizzate per il raccolto possono essere messe indoor per rinvigorirle sotto luce costante o lasciate all'esterno durante l'Estate per rinnovarle con luce naturale. Necessiterete da 7 a 14 giorni per vedere i segni di crescita di una pianta rigenerata. Come detto prima, e in contrasto con le normali tecniche di crescita, i rami bassi saranno i primi a dare segni di vita. Permettete alla pianta di crescere nella fase vegetativa e portatela all'esterno nuovamente per fiorire ancora. O tenetela all'interno per fare talee. Avrete ora duo o tre generazioni di piante in crescita e necessiterete più spazio all'esterno. Ma potrete ora raccogliere il doppio delle volte. Spesso come ogni 30 giorni, visto che avrete nuovi cloni o piantine in crescita, piante in fase vegetativa pronte a fiorire e piante rigenerate che stanno per fiorire. La rigenerazione indoor può creare dei problemi se le vostre piante sono infestate da parassiti. Può essere meglio avere un area separata all'interno che non permetta alle piante di poter infettare le altre e l'area principale di crescita. Un'alternativa alla rigenerazione indoor è di rigenerarle all'esterno in Estate. Raccogliete in Giugno e permettete alle piante di rigenerarsi lasciando alcune cime in basso e lasciare 1/3 delle foglie nel mezzo. Nutritele con azoto e assicuratevi che ricevano molto sole. Questo permetterà la rigenerazione in Estate e per parte dell'Autunno quando comincerà a fiorire nuovamente naturalmente.

Le piante sono rigenerate, clonate e cresciuto da seme necessitano ad un certo punto di un incoraggiamento per produrre al massimo e stare sane. Ricordatevi di creare il miglior flusso di aria possibile in basso e nelle situazioni indoor preparate i cloni. Questo forzerà le piante a cercare la maggior luce possibile verso le parti alte, massimizzando il raccolto.

Le piante che sono rigenerate necessitano di meno crescita visto che la crescita necessita di grande energia sarà un bene per il raccolto. Questo significa che una volta che la pianta ha iniziato a rigenerarsi, le parti basse che sono nascoste o non sono abbastanza robuste dovranno essere tagliate. La crescita deve essere tacile sui rami superiori, quindi solo le parti più robuste devono sopravvivere.

Un altro buon aspetto della rigenerazione delle piante è che alcune piccole cime lasciate sulla pianta sapendo della rigenerazione non daranno nuova vita ma potranno essere raccolte e fumate.

La pianta può provvedere molto materiale fumabile se si è in tempo prima che i vecchi fiori si secchino e muoiano con la nuova crescita vegetativa.

Cercate di tagliare e rigenerare le piante due volte. Una volta che sia iniziata la rigenerazione, raccogliete le cime che non hanno dato nuova vita e fumatele. Dopo potate ancora per tenere le parti base per i cloni e tenete la parte superiore sottile in modo da avere grandi cime.

Se una pianta rigenerata non è potata per niente, la pianta che ne risulta è molto fragile, non crea grandi cime e il raccolto totale sarà notevolmente ridotto.